L' Eiaculazione precoce è la più frequente disfunzione sessuale maschile, si calcola che oltre il 30% dei maschi adulti ne è affetto.

E' la condizione per cui un uomo è incapace di esercitare un controllo volontario sul suo riflesso eiaculatorio, per cui, una volta eccitato sessualmente, raggiunge l'orgasmo prima della sua partner nella maggior parte dei coiti, può in alcuni soggetti avvenire prima della penetrazione.

Il medico una volta escluse tutte le cause organiche e rimosse alcune come l'esagerata sensibilità del pene a livello del glande e del frenulo, può  instaurare con il paziente una terapia di rieducazione comportamentale sessuale, spesso con la partner presente, l'utilizzo e aiuto in alcuni casi di piccole quantità di farmaci neurolettici e certamente anche l'uso della Depoxetina.

Primaria e Secondaria

intervento di neurotomia

L' Eiaculazione   precoce può essere primaria  nel caso in cui ci sia sempre stata fin dall'inizio dell'attività sessuale, o secondaria , se insorge dopo un periodo di normale controllo, è spesso associata a una disfunzione  dell'erezione.

Le Cause

Le cause dell'eiaculazione precoce possono essere organiche e psicogene .

Tra le cause organiche  ricordiamo le patologie a carico della prostata, della vescica e dell'uretra, le patologie infiammatorie e meccaniche a carico del prepuzio o del frenulo come le balanopostiti (frenulo corto e fimosi), le patologie neurologiche come sclerosi multipla e tumori del midollo e patologie endocrine come il diabet, l'ipertiroidismo, ecc.

Tra le cause psicogene  vanno segnalate l'ansia, la conflittualità verso il patner, l'abitudine  e la rivalità.

Sarà il medico Andrologo, attraverso un'accurata anamnesi, visita del paziente, e in alcuni casi della valutazione della coppia e l'ascolto della partner a fare la giusta diagnosi.

Terapie

eiaculazione precoce

Anche in questo caso, in base alla diagnosi effettuata, sarà il medico a stabilire quale terapia effettuare.

Grazie alla ricerca farmacologica, negli ultimi anni è stata confezionata la pillola per l'eiaculazione precoce a base di Dapoxetina, ciò non deve portare a grandi illusioni in quanto questo farmaco non può essere assunto da tutti, funziona su circa il 50% dei soggetti che lo assume, ha un prezzo elevato e soprattutto non cura in modo definitivo il problema.

Pertanto la grande esperienza del Dott. Sebastiano Scandura, nel campo dell'andrologia, lo porta ad affermare che il problema può essere superato solo da quei soggetti che hanno una forte volontà e sono fortemente motivati a vincere il problema.

Share by: